Carini: apre uno sportello della Fiom presso la Camera del Lavoro

Condividi questo articolo



Carini, apre uno sportello della Fiom presso la Camera del Lavoro, tutti i martedì, dalle 16 alle 19. Se ne occuperà Rosario Tomaselli, lavoratore Italtel. Biondi: “Rafforziamo il presidio sul territorio con un front-office per i metalmeccanici”.

La Fiom Cgil di Palermo si insedia anche a Carini con uno sportello dedicato ai lavoratori metalmeccanici del territorio e della sua area industriale, che copre anche i comuni di Torretta, Capaci, Cinisi, Terrasini e Isola delle Femmine. Lo sportello sarà operativo presso la Camera del Lavoro di Carini, in via Roma 94, tutti i martedì dalle 16 alle 19. Si occuperà dello sportello Rosario Tomaselli, lavoratore dell’Italtel e componente della segreteria della Fiom, già responsabile della Camera del Lavoro di Carini, con un impegno aggiuntivo a quello presso la sede della Cgil, per rafforzare la presenza della Fiom sul territorio.
“Con questa ulteriore apertura di un front-office dedicato ai metalmeccanici, la Fiom stiamo proseguendo nel suo  progetto di allargare e rafforzare la presenza nella vasta provincia di Palermo, per dare risposte ai tanti lavoratori, accanto al loro luogo di lavoro – dichiara Angela Biondi, segretario generale della Fiom Cgil Palermo – Nell’area industriale attualmente sono presenti lavoratori di tante aziende che rappresentiamo, come la stessa Italtel, la Seli-Kab, la Omer, la Tmi, la Sirti, la Tecnozinco e tante altre. Inoltre, considerato l’importante cantiere di lavoro che la Fondazione Rimed realizzerà e che vedrà impegnati moltissimi metalmeccanici, questo sportello assumerà un ruolo fondamentale per dare risposte a tutti questi lavoratori”.
     Alla Camera del Lavoro di Carini è presente già la Fillea Cgil con un suo sportello settimanale. “Anche la Fiom ora avrà uno spazio dedicato alle istanze dei tanti lavoratori metalmeccanici, per andare oltre le tutele individuali che i servizi di questa Camera del Lavoro garantisce – interviene Rosario Tomaselli, segretario della Camera della Lavoro di Carini e della Fiom Cgil di Palermo –  Un front-office specifico e dedicato è necessario se si vuole rappresentare e dare risposte e tutele ai lavoratori”. “Tomaselli – aggiunge Angela Biondi –  volontariamente, oltre il proprio orario di lavoro, sarà impegnato  nel dare supporto e risolvere i problemi degli altri lavoratori metalmeccanici”.

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *