Giallo sulla morte del termitano Sebastiano Rosella Musico, la procura apre un’inchiesta

Condividi questo articolo






Omi

Sebastiano Rosella Musico

Immagine 1 di 5

Riesumata la salma del pizzaiolo termitano Sebastiano Rosella Musico, si sospetta omicidio

Sembra essere avvolta nel giallo la morte del termitano Sebastiano Rosella Musico, morto d’infarto nel gennaio 2019, lasciando nello sconforto la famiglia, i suoi amici più cari, i colleghi della pizzeria dove lavorava con impegno e dedizione (clicca qui per vedere cosa è successo).  Da giorni in città non si parla d’altro. Il campanello d’allarme è scattato alla fine della settimana scorsa quando è stata messa sotto sequestro dalla compagnia dei carabinieri di Termini Imerese l’abitazione nella quale Musico viveva con sua moglie. 

Sul caso non trapelano indiscrezioni, ma si sa che la Procura, guidata da Ambrogio Cartosio, ha aperto un’indagine a carico di ignoti perché si pensa che le cause del decesso non siano “naturali”. Sarebbe infatti arrivata una soffiata alle forze dell’ordine dai contorni tinti di giallo. Al momento trapelano soltanto “voci di paese”, sarà l’autopsia a raccontare la verità su come sono andate realmente le cose. Intanto i familiari di Sebastiano  sono chiusi nel loro silenzio.

Silenzio chiedono tutti nel rispetto della famiglia in attesa che si faccia chiarezza su una vicenda ancora tutta da approfondire. 








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *