A Palermo “Multicultural/Educarnival 2020”: il nuovo progetto di riqualificazione urbana a cura dell’artista Tommaso Chiappa

Condividi questo articolo

Dipinti murali che “raccontano” una società variopinta e multietnica e donano un tocco di colore e di vivacità al parcheggio sopraelevato del Centro commerciale La Torre, in occasione del prossimo carnevale.

Sabrina Figuccia Tommaso Chiappa
Condividi questo articolo

Dipinti murali che “raccontano” una società variopinta e multietnica e donano un tocco di colore e di vivacità al parcheggio sopraelevato del Centro commerciale La Torre, in occasione del prossimo carnevale.

Si intitola “Multicultural/Educarnival 2020”, il nuovo progetto di riqualificazione urbana a cura dell’artista palermitano Tommaso Chiappa, inaugurato oggi all’interno del Centro commerciale di Borgo Nuovo.

Da alcuni anni a questa parte, Tommaso Chiappa, un artista tra i più conosciuti a Palermo, noto per i suoi innovativi progetti dai contenuti sociali, ha dipinto centinaia di metri quadri di superfici murali nell’ambito di diversi progetti di riqualificazione urbana tra Palermo e Termini Imerese, rifacendo il look a spazi sia pubblici che privati, come scuole, sale d’attesa, fabbriche, aree portuali e industriali.

Oggi grazie a questa manifestazione e agli stessi organizzatori – dice il consigliere comunale Sabrina Figuccia presente all’iniziativa – possiamo sottolineare ancora una volta come la valorizzazione delle periferie e degli spazi decentrati sia determinante. La ricetta di Chiappa è vincere il degrado con le opere d’arte, trasformare sfregi e atti vandalici in tappe di riflessione etica e culturale per ogni sguardo che incrocia le sue opere. Insomma, un messaggio sociale che punta all’integrazione e alla multiculturalità, al decoro e alla riqualificazione mentre il diletto, il talento e la creatività, abbelliscono e vivacizzano come in questo caso, un’area riservata a parcheggio”.

A partire da questo sabato soleggiato, gli utenti del Centro La Torre, difficilmente trascureranno dopo aver parcheggiato la propria auto, le decine di sagome di giovani uomini e donne, che – come ha affermato l’artista – “richiamano alla mente la colorata diversità di una società liquida dove si fondono lingue, culture ed etnie diverse”.

 

Nella foto Sabrina Figuccia, consigliere comunale Udc e Tommaso Chiappa, artista 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *