Il Tar sospende la ztl notturna a Palermo: “Lunedì prossimo il contraddittorio”

Condividi questo articolo

Il Tar ha sospeso la tanto discussa Ztl notturna “Viene punita l’arroganza politica di chi contro cittadini, imprenditori e contro il consiglio comunale, ha deciso di mettere in atto un provvedimento che nella sua essenza, mina i legittimi interessi dei commercianti dimostrando così di partire dal presupposti assolutamente errati – a dirlo è Sabrina Figuccia.

Condividi questo articolo



Il Tar ha sospeso la tanto discussa Ztl notturnaViene punita l’arroganza politica di chi contro cittadini, imprenditori e contro il consiglio comunale, ha deciso di mettere in atto un provvedimento che nella sua essenza, mina i legittimi interessi dei commercianti dimostrando così di partire dal presupposti assolutamente errati – a dirlo è Sabrina Figuccia consigliere comunale dell’Udc che prosegue – della misura in questione infatti, di cui si discuterà giorno 3 febbraio presso la sede del Tar Sicilia per addivenire a delle soluzioni di mediazione. Una mediazione che purtroppo è dovuta arrivare in tribunale a causa dell’arroganza di tutte le parti politiche che in questa vicenda hanno cercato di recitare la parte della parte del Leviatano”.

Quindi la ZTL non entrerà in vigore perché attualmente il Tar ha ritenuto di sospendere la misura con un atto che viene disposto soltanto in casi di massima urgenza “ed evidentemente – aggiunge la Figuccia – in questo senso, ha ritenuto di agire proprio a tutela di tutti quelli legittimi interessi dei commercianti considerando la condizione di estrema gravità. Sarebbe bastato agire con una maggiore prudenza e con maggiore spirito di condivisione, senza abusare della pazienza di cittadini, commercianti e della tolleranza dello stesso consiglio comunale che chiedendo la convocazione in aula del sindaco, non ha comunque raggiunto l’obiettivo sperato ovvero quello di trovare una mediazione“.

Quando si è costretti a ricorrere alle cure dei Tribunali – conclude la consigliera – questo è il peggior esempio di mancanza di democrazia perché una decisione di questo tipo, di carattere prettamente politico, è stata invece oggi delegata ad altre sedi, a causa dell’inadeguatezza di questo Assessore di cui per la lapallissiana inadeguatezza, chiedo immediatamente le dimissioni“.

Abbiamo rispetto della decisione de Tar e degli organi giurisdizionali per la sospensione della ztl notturna, anche se si attende il contraddittorio lunedì prossimo – afferma Sandro Terrani, capogruppo di Italia Viva.

Verificheremo ed approfondiremo le motivazioni che hanno portato a questa decisione il Tar. Indubbiamente qualche stortura nella ordinanza c’era e qualcuno dovrebbe fare mea culpa mea culpa ed essere meno presuntuoso e più razionale, coinvolgendo a tempo debito l’organo consiliare, invece di fare fughe in avanti“, conclude Terrani.

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *