Partire iva in rivolta su Facebook contro le tasse alte: aderiscono anche numerosi imprenditori termitani

Condividi questo articolo

“Veri e propri eroi che, quotidianamente, invece di pretendere uno stipendio da dipendente, si assumono direttamente sulle spalle la responsabilità di produrre ricchezza. Un tipo di attività – quella dei commercianti e dei liberi professionisti italiani – che invece di essere premiata dallo Stato viene troppo spesso costretta a pagare tasse esagerate. Per questo motivo, i possessori di partite iva si stanno riunendo anche sui social sotto un’unica bandiera apolitica”.

Così il gruppo nato su Facebook che conta migliaia di iscritti, tra cui anche circa cinquanta sono di Termini Imerese. Promotore dell’iniziativa è il titolare di un negozio nel centro di Monopoli e le adesioni risultano numerose.

“L’unione dei commercianti e dei professionisti tartassati si rende necessaria in vista dell’ingente carico fiscale ben superiore alla media europea – secondo un report diffuso da Unimpresa , circa il 64% del fatturato  – che sta rendendo difficilissima la vita delle attività commerciali e dei professionisti a tal punto da spingere molti a chiudere la propria attività.

A questi possessori di partite iva esprimiamo il più sincero messaggio di solidarietà , nell’auspicio che la politica nazionale e territoriale possa aprire gli occhi davanti ad un problema che riguarda tutti perché, oltre a compromettere gravemente il tessuto occupazionale, l’eccessiva pressione fiscale influenza inevitabilmente i costi dei servizi di cui tutti usufruiscono.

Il link al gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/525902074922881/  





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *