Allarme Caretta caretta, trovata una tartaruga morta in spiaggia

Condividi questo articolo



La carcassa di una tartaruga Caretta caretta è stata trovata in spiaggia a San Cataldo. Il ritrovamento, ad opera di un cittadino, Massimo Notarnicola, convinto ambientalista, che ha poi allertato la guardia zoofila di San Cataldo, è avvenuto sul bagnasciuga del Lido Azzurro. Non era in stato di decomposizione, probabilmente morta da poco. La zona è un’area di pascolo spesso frequentata da queste tartarughe per alimentarsi. Non è chiaro al momento, quali siano le ragioni del decesso della tartaruga Caretta Caretta, probabilmente aveva della plastica in bocca.

Tuttavia, a mettere a rischio la vita degli animali, oltre all’inquinamento, anche gli ami da pesca per i pesci spada. Un “infortunio” che purtroppo succede spesso alle tartarughe nei nostri mari, per questo Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” esorta tutti a non gettare rifiuti in mare o ad abbandonare materiali da pesca. Ma in Puglia  gli spiaggiamenti sono molto rari, le tartarughe marine  si spostano verso le coste del sud Italia o quelle del nord Africa, habitat  ideali per deporre le uova. Questa tartaruga è tra le più comuni del Mediterraneo eppure la sua specie è in pericolo. Con l’occasione, lanciamo un appello a tutti ad usare la plastica usa e getta quando è veramente necessario e comunque di smaltirla correttamente. Lasciare la lattina al fianco del lettino con la cannuccia dentro provoca questo. Ogni nostra azione ha delle conseguenze.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *