Apicoltori siciliani ancora pochi giorni per ottenere i fondi di 600 mila euro

Condividi questo articolo



A disposizione oltre 600mila euro per apicoltori, enti e associazioni. Scadenza il 15 gennaio prossimo. 

La Regione Sicilia ha realizzato un bando che è rivolto ad apicoltori, associazioni ed enti pubblici con sede in Sicilia e mette a disposizione 613.248,53 euro di seguito tutti  i dettagli.

Per gli enti, gli istituti di ricerca e le associazioni apistiche con almeno 5mila alveari all’attivo:

  • finanziamenti all’80% per corsi di formazione fino a un massimo di spesa di 10mila euro per beneficiario;
  • finanziamento del 90% per la pubblicazione di opuscoli e materiale informativo per una spesa massima di 2mila euro;
  • finanziamento del 100% delle spese per l’organizzazione di seminari fino a un massimo di 2.500 euro per beneficiario;
  • finanziamento al 90% delle spese per l’assistenza tecnica alle aziende fino a una spesa massima di 20mila euro;
  • finanziamento dell’80% per la realizzazione di incontri periodici e attività dimostrative, fino a una spesa massima di 5mila euro;
  • finanziamento del 100% per indagini sul campo fino a una spesa massima di 3mila euro.

Agli apicoltori con partita Iva, singoli o associati sono riservati:

  • finanziamenti al 50% destinati agli apicoltori con partita Iva per l’acquisto di materiale e attrezzature con una spesa massima che va da mille euro per chi ha da dieci a cento alveari a 5mila euro per chi ha più di cinquecento alveari dichiarati in Bda;
  • finanziamenti al 60% per l’acquisto di arnie con il fondo a rete per un massimo di spesa di 7mila euro per gli apicoltori, di 9mila per le cooperative e di 18mila euro per le cooperative con più di nove soci;
  • finanziamento del 50% per l’acquisto di presidi sanitari con una spesa massima di 500 euro per gli apicoltori singoli e di 10mila per le cooperative o le aziende associate, sempre nel limite massimo di 500 euro a socio;
  • finanziamento del 50% per l’acquisto di gru fino a un massimo di spesa di 15mila euro e di 10mila euro per le motocarriole;
  • finanziamento del 60% per l’acquisto di sciami e regine di sottospecie Apis mellifera ligustica e Apis mellifera siciliana, certificate dal Crea, per una spesa massima di 7mila euro per gli apicoltori singoli e di 13mila euro per quelli associati e per le cooperative.

Sono poi previsti finanziamenti dell’80% per le analisi sul miele e sui prodotti apistici per le cooperative (fino a un massimo di spesa di 5mila euro) e per le associazioni apistiche (fino a un massimo di spesa di 7mila euro).

Le domande di finanziamento devono essere inviate ad Agea tramite il portale Sian entro il 15 gennaio 2020. Per maggiori informazioni e dettagli si rimanda al testo completo del bando.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *