Cefalù, l’assemblea diocesana partecipato momento di comunione e confronto

Condividi questo articolo



Un importante momento di confronto e comunione per la comunità ecclesiale della Diocesi di Cefalù quello vissuto ieri 4 gennaio presso l’hotel Costaverde di Cefalù. L’invito del Vescovo, S.E.R. Mons. Giuseppe Marciante, è stato accolto con entusiasmo dal “popolo” della Chiesa cefaludese che ha partecipato numeroso – più di 800 le presenze provenienti dalle parrocchie della Diocesi – e con spirito di vera comunione all’appuntamento per confrontarsi in maniera aperta e propositiva sul tema della fede e della spiritualità popolare.

I partecipanti hanno riflettuto sul tema accompagnati dall’intervento di Mons. Salvatore Consoli, già preside dello Studio Teologico San Paolo di Catania con il suo intervento sulla “forza evangelizzatrice della pietà popolare”, potenziale evangelizzatore riconosciuto dai vari gruppi di discussione se le espressioni di fede popolare, nei suoi vari aspetti, vengono correttamente valorizzate.

Gli interventi, le proposte e le riflessioni venute fuori dall’incontro confluiranno in alcuni “Orientamenti sulla pietà popolare”.
La chiesa di Cefalù ha fatto proprio l’atteggiamento di ascolto reciproco come proposto da Papa Francesco e come fortemente voluto dal vescovo di Cefalù che ha ricordato: «Gioisco nel vedervi così numerosi perché lo stile sinodale sta davvero segnando il percorso della nostra Chiesa. L’ascolto reciproco di quest’oggi darà frutto: non un direttorio, ma degli orientamenti individuati insieme per purificare alla luce del Vangelo la pietà popolare, dandone un rinnovato slancio missionario».
Un’assemblea dunque segno evidente della comunione della Comunità diocesana che vuole confrontarsi, sapendo di essere ascoltata e accolta.

Leggi pure Lettera del Vescovo Marciante ai giovani emigrati dal territorio

All’ospedale di Cefalù santa messa con il Vescovo Marciante

LE FOTO





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *