Alternanza scuola lavoro: gli studenti dello “Stenio” all’Agenzia delle Entrate ed alla Banca d’Italia di Palermo

Condividi questo articolo



L’Istituto “Stenio” di Termini Imerese, nel corrente a.s., oltre ad aver avviato ben ventiquattro percorsi di apprendistato di I livello tra altrettanti propri allievi e sei aziende del territorio, ha altresì attivato due stages, nell’ambito dei percorsi PCTO (già Alternanza Scuola Lavoro), che si caratterizzano per la loro elevata qualità e per la loro significativa pertinenza rispetto al curriculum d’Istituto ed al profilo in uscita dei propri studenti: uno presso la sede della Banca d’Italia a Palermo (con la partecipazione degli studenti del triennio AFM-SIA) e l’altro presso l’Ufficio Territoriale dell’Agenzia delle Entrate di Termini Imerese (con gli studenti delle classi quarte e quinte delle sezioni AFM-SIA).

“I percorsi PCTO – riferisce, infatti, il Dirigente Scolastico dell’Istituto “Stenio”, Prof.ssa Maria Bellavia – sono avvertiti e inseriti nel PTOF dell’I.S. Stenio, con una logica unitaria rispetto ai percorsi di apprendistato, poiché ad entrambi sottende l’obiettivo princeps della maturazione della capacità di autoapprendimento del soggetto, elemento fondante del percorso verso l’autonomia di ciascuno”.

Lo stage all’Agenzia delle Entrate, svoltosi sotto la supervisione del Direttore Stefano Lo Monaco e la guida dei tutor aziendali Patrizia e Daniela Scalia, è stato articolato in turni di piccoli gruppi, in modo tale che gli alunni potessero realmente avere una visione completa di tutte le attività lavorative che maggiormente caratterizzano i vari uffici.

In particolare, effettuata una preliminare attività di formazione sulla legalità fiscale e sui principali adempimenti previsti dalla legislazione tributaria, gli studenti hanno sperimentato il funzionamento del front office, affiancando gli impiegati addetti alla prima informazione e quelli addetti allo sportello per i servizi di assistenza ai contribuenti.

Successivamente, i ragazzi hanno partecipato al back office, affiancando sia i funzionari addetti alla liquidazione delle dichiarazioni ed ai rimborsi, sia quelli impegnati nel controllo degli atti e nella loro tassazione ai fini dell’imposta di registro. Infine, gli stessi hanno potuto acquisire alcune conoscenze sull’attività di accertamento e controllo delle imposte dirette e dell’IVA. “Il clima lavorativo che si è venuto a creare – ha sottolineato il Dott. Stefano Lo Monaco – è stato fin da subito ottimale, grazie anche al forte interesse e all’entusiasmo che gli studenti hanno manifestato nell’approcciarsi alle attività lavorative nelle quali sono state coinvolt”.

Nel corso dello stage presso la Filiale della Banca d’Italia di Palermo, gli studenti dello “Stenio”, affiancati dal titolare dell’Ufficio Ricerca Economica, Dott. Giuseppe Ciaccio, impareranno ad estrarre e ad elaborare i dati sul mercato del lavoro siciliano e produrranno grafici e tavole che utilizzeranno anche come supporto per relazionare il lavoro fatto, in seno ad un convegno finale, che si svolgerà alla presenza di tutti gli studenti, dei docenti e del personale della Banca. “Gli studenti che hanno finora partecipato ai progetti presso la Banca – afferma il Dott. Giuseppe Ciaccio – hanno mostrato di apprezzare molto l’esperienza; va sottolineato, inoltre, come anche i tutor aziendali escano arricchiti da queste occasioni e dai contatti con i ragazzi, con i docenti e col loro entusiasmo”.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *