Termini Imerese: Massoneria, guerra e scissioni Nasce una nuova loggia

Condividi questo articolo



La Massoneria siciliana vive un momento di forte fibrillazione. Dopo la notizia di aver lasciato il Grande Oriente d’Italia, la loggia Giordano Bruno ha inviato una nota dove suggella la nascita di una nuova loggia indipendente e completamente fuori dai meccanismi del Goi.

“Il Maestro Venerabile e i dieci fratelli maestri della loggia Giordano Bruno di Termini Imerese – si legge nel comunicato stampa – dopo aver reso noto nei giorni scorsi di voler abbandonare il Grande Oriente d’Italia (G.O.I.), la cui Giunta, trincerandosi dietro ad un inspiegabile silenzio, non aveva pubblicamente preso le distanze dai fatti dell’inchiesta giudiziaria che nell’estate scorsa aveva portato all’arresto di un Maestro Venerabile e di un ex M.V. di due logge siciliane facenti parte del Goi per reati di mafia comunicano di aver legalmente costituito una loggia indipendente e sovrana, denominata “Libera Loggia Giordano Bruno” di Termini Imerese, che intende essere espressione di una massoneria primigenia, identitaria e destrutturata”




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *